Tor Marancia: il colorato quartiere da scoprire

Tor Marancia: il colorato quartiere da scoprire
2017-03-31 11:21:17

Tor Marancia: il colorato quartiere da scoprire

Tor Marancia: il colorato quartiere da scoprire


Tor Marancia è un quartiere della capitale costruito per dare un tetto a tutti quei romani che, durante il regime Fascista, erano stati allontanati dalle loro abitazioni in centro, in quanto queste dovevano essere distrutte per poter permettere la costruzione di via dei Fori Imperiali. Su questa paludosa zona di campagna furono tirate su delle casette popolari e le condizioni di vita degli abitanti non erano delle migliori, in quanto la zona era spesso soggetta ad allagamenti.

La riqualificazione

Oggi a Tor Marancia vivono circa ventimila persone e la maggior parte delle abitazioni è di proprietà dell’ente regionale per le case popolari. Ma alle storie di Tor Marancia si sono ispirati tutti quegli artisti che due anni fa hanno deciso di aderire ad un progetto che prevedeva la realizzazione di 21 murales alti 14 metri dipinti sulle facciate di alcune case popolari del quartiere, realizzando un’opera di tutto rispetto.

Le difficoltà

In un primo momento i residenti del quartiere erano alquanto sospettosi nei confronti degli artisti. Donne e uomini scesero in strada per impedire loro di lavorare, ma non c’era nulla da fare: gli artisti erano autorizzati ed erano lì in rappresentanza delle istituzioni. Dal momento che queste non erano mai state vicino agli abitanti del quartiere, questi ultimi hanno iniziato ad abituarsi alla loro presenza, riacquistando quasi fiducia nelle istituzioni e trattandoli come dei veri e propri ospiti.

Il successo

Si è trattato della realizzazione di un vero e proprio museo a cielo aperto, che ha aperto diverse possibilità di effettuare tour turistici diversi da quelli che riguardano il centro di Roma. Dopo aver visto, quindi i Fori Imperiali e il Colosseo, i turisti si sposteranno volentieri a Tor Marancia, soprattutto gli appassionati di murales e street art, per un tour anti convenzionale e di successo.

 

Newsletter