Poligono TSN Tor di Quinto: professionalità e sicurezza nella Capitale

Immagine che rappresenta fondine ed accessori per armi da usare al Poligono TSN Tor di Quinto.
2018-03-15 09:14:22

Poligono TSN Tor di Quinto: professionalità e sicurezza nella Capitale

Poligono TSN Tor di Quinto: professionalità e sicurezza nella Capitale

Il Poligono TSN di Tor di Quinto è il Tiro a Segno Nazionale, situato nella zona di Roma Nord, dove è possibile svolgere tutte le attività di tiro, che siano con le pistole oppure con le carabine, sia ad aria che a fuoco.

Questa è un’organizzazione istituita per legge preposta a soddisfare la richiesta dell’addestramento per l’uso delle armi da coloro che, per lavoro, svolgono un servizio armato negli enti pubblici, come la polizia, oppure privati, come ad esempio le guardie giurate e i vigili urbani oppure ancora per coloro che richiedono una licenza per il porto d’armi per svolgere, ad esempio, un’attività sportiva agonistica o di carattere ludico. Queste ultime, infatti, vengono svolte con molto interesse da tantissime persone già a partire da soli dieci anni di età con gli attrezzi ad aria compressa.

Presso il TSN chiunque ha la possibilità di sparare, ovviamente, dopo aver effettuato l’iscrizione e aver conseguito la regolare abilitazione tecnica; mentre, non è necessario possedere il porto d’armi, come spesso molti credono erroneamente.

I criteri di sicurezza del poligono sono molto ferrei, ogni tiratore infatti viene seguito ed è sotto la vigilanza del personale in possesso dell’idonea licenza prefettizia ed altamente qualificato proprio per non lasciare nulla al caso o abbandonare un tiratore in cerca di progressi con la propria arma. Vediamo dunque come scegliere la prima arma da utilizzare ai poligoni.

Scegliere l’arma giusta in base allo scopo

Prima di fare qualsiasi altra considerazione, la cosa più importante di tutte, è quella di identificare lo scopo principale di questo primo ed importante primo acquisto.
Non bisogna di certo soffermarsi alla prima arma vista in vetrina, in quanto per ogni scopo c’è la pistola, o la carabina giusta, così come ci possono essere delle alternative valide ma economiche e poi, una pistola progettata principalmente per un uso militare, ad esempio, può non dare grandi risultati se viene usata nel tiro mirato.
Ecco quindi che si rende necessaria un’idea quanto più chiara possibile sull’impiego principale della prima arma che si intende acquistare e focalizzare la propria attenzione sulla categoria adatta.

Mai senza provare!

Una volta che avrete trovato un’arma che soddisfa i vostri bisogni cercate, se possibile di provarla prima di comprarla, magari noleggiandola presso il poligono oppure tentate di tenetela un po' in mano nell’armeria per verificarne l’impugnatura o altre caratteristiche di vostro interesse, come ad esempio lo scatto.
Questo consiglio vale ancora di più se l’arma in questione è usata. Se non siete esperti e non c’è nessuno che vi possa consigliare, allora, meglio optare per un’arma nuova, infatti, se non siete in grado di verificarla, potreste finire per acquistare una pistola in pessime condizioni magari anche ad un prezzo esagerato. In particolare se si tratta di una ex ordinanza di cui vanno valutati molti aspetti come anno di fabbricazione, produttore, nazionalità, il produttore, punzoni rari e speciali e, infine, lo stato della conservazione.
Per finire, non dimenticate di considerare il costo delle munizioni. Potreste, infatti, trovare una pistola ad un prezzo vantaggioso che utilizza, però, munizioni costose.

 

Newsletter