Le fontanelle rionali di Roma

Le fontanelle rionali di Roma
2015-12-31 14:52:49

Le fontanelle rionali di Roma

Le fontanelle rionali di Roma

Roma è ricca di fontane celebri in tutto il mondo: si pensi alla fontana di Trevi o alla fontana dell’acqua Paola (il cosiddetto Fontanone del Gianicolo) o ancora alla fontana dei Quattro Fiumi a piazza Navona, solo per citarne alcune. Si tratta di veri e propri capolavori architettonici, di notevoli dimensioni e complessità.

Meno note, ma non per questo meno interessanti, sono le fontanelle rionali che si trovano sparse in giro per la Capitale. Si tratta di una serie di fontane, in totale undici, ornate con stemmi e simboli che richiamano attività, mestieri e caratteristiche di ogni rione.

Partendo da Trastevere, abbiamo la fontana della Botte, che, come dice il nome è caratterizzata da una botticella in omaggio alle varie osterie presenti nella zona. Spostandosi di poco, in direzione Lungotevere di Ripa, troviamo la fontana del Timone, composta da una barra e da un timone, in ricordo del porto fluviale lì presente fino all’unità d’Italia.

Se si attraversa il Tevere e si raggiunge il rione Sant’Eustachio, in via degli Staderari possiamo ammirare la splendida fontana dei Libri, inserita all’interno di un arco e composta da una testa di cervo (simbolo del rione) circondata da quattro massicci tomi antichi, disposti geometricamente. Questa fontana richiamava la vicina presenza dell’Università La Sapienza.

Proseguendo verso il rione Pigna, in Piazza San Marco si trova l’omonima fontana rappresentativa del simbolo del rione. Anche la fontana dei Monti, sita in via di San Vito e composta da tre monti stellati, simboleggia il luogo in cui è situata, richiamando i colli Esquilino, Viminale e Celio.

Se ci si dirige verso Piazza di Spagna, nel rione Campo Marzio, in via Margutta si può ammirare la fontana degli Artisti che omaggia la via storicamente popolata da pittori, scultori e fotografi. La fontana è composta da due mascheroni centrali e da caratteristici strumenti degli artisti (cavalletti, pennelli ecc..).

Nel rione Borgo Sant’Angelo, nei pressi del Vaticano, incontriamo altre due fontane rionali: la fontana delle Tiare, che rappresenta quattro tiare pontificali e altrettante chiavi e, vicino Castel Sant’Angelo, la fontana delle Palle di Cannone, a simboleggiare l’adiacente fortezza.

La prossima volta che passeggerete per le vie del centro potrete far caso a queste caratteristiche fontanelle e riconoscere i simboli che rappresentano, in modo da saper anche individuare subito il rione in cui ci si trova.

Newsletter