La cucina della “Terra del Sole Nascente” e i ristoranti giapponesi a Roma nord

Immagine esemplificativa di sushi come quello serviti nei ristoranti giapponesi a Roma nord.
2018-03-08 11:15:11

La cucina della “Terra del Sole Nascente” e i ristoranti giapponesi a Roma nord

La cucina della “Terra del Sole Nascente” e i ristoranti giapponesi a Roma nord

Diversamente da ciò che crediamo, la cucina giapponese, in Italia, non consiste in pochi elementi che si ripetono come sushi, tempura, sashimi e qualche altro piatto.

Infatti, la cultura della cucina nipponica è basata su un’alimentazione semplice, fresca ed ingredienti di qualità.

Vediamo, allora, qualche piatto legato a questa cultura come ad esempio, i soba: si tratta di una pasta fatta con acqua e farina che viene condita con un leggero brodo che, ad un palato poco abituato, può sembrare insipido. Lo stesso discorso vale per udon, sottilinoodle realizzati con farina di grano integrale.

Un altro dei piatti molto amato da tutti i giapponesi è costituito da una porzione di riso bianco mescolato con dell’uovo crudo e la tradizionale salsa di soia, il tutto, mangiato con alga nori si chiama tamago kake gohan.

Un pasto tradizionale nipponico, solitamente si conclude con il riso bianco tuffato in una tazza di tè, detto ochazuke, che assume un sapore molto intenso, quasi primordiale.

Ma naturalmente le ricette principali di questa particolarissima cucina non finiscono certamente qui, infatti fra i piatti più conosciuti ecco spiccare la Tempura, una sorta di evoluzione della frittura di derivazione portoghese, proprio come alcuni dolci, tutt’ora prodotti in particolar modo nel Giappone dell’ovest: i konpeito.

Nella tradizione nipponica è raro vedere la carne di manzo che si limita al costosissimo manzo di Kobe, abbeverato con birra e viene massaggiato per distribuire meglio il grasso.

Si sono poi fatte strada dall’occidente e precisamente dall’Inghilterra altre pietanze come il curry, lo stufato, la cotoletta di maiale fritta e, infine, la pasta. Nell’immediato dopoguerra, crebbe anche il consumo di carne è cresciuto grazie alle bistecche, agli hamburger e alle grigliate preparate in stile coreano.

Questi sono tutti piatti che nel corso del tempo sono stati adattati e rivisitati per meglio adattarli alla tradizione, come nel caso del celebre ramen, i famosi spaghetti in brodo che dalla Cina sono giunti in Giappone dove sono arrivati ad assumere un alto livello di sviluppo.

Oggi i giapponesi annoverano fra i loro piatti una grande varietà di cibo o che preferiscono addirittura il consumo di piatti occidentali. Infatti, la cucina italiana è molto amata e viene, di conseguenza, interpretata rielaborata creando ad esempio carpacci, non di carne, ma di polpo, tonno, spigola ecc, così come pure la cheesecake anglosassone che viene realizzata in maniera leggermente diversa.

Quindi questo è un popolo che ha voglia di sperimentare e provare con entusiasmo ciò che non conosce, non temendo affatto la scomparsa delle proprie tradizioni ma adottando nuovi ingredienti e diffondendo la propria cultura nel mondo.

Non sono pochi infatti i cuochi nipponici che spopolano in Italia e soprattutto nella Capitale; vediamo, a questo proposito, due dei più apprezzati ristoranti Giapponesi a Roma Nord.

Arashi

Questo amatissimo ristorante giapponese si trova in via Cassia 923, a soli venti minuti di macchina dal Centro Commerciale Porta di Roma, si distingue per il suo arredamento curato, la cucina impeccabile, il servizio eccellente e la formula, ormai adottata da molti ristoranti, “all you can eat” che lo rende adatto a tutte le tasche.

Daruma Sushi

Questo ristorante in via Flaminia Vecchia 464/B Daruma è un ristorante giapponese molto tipico in cui potrete assaporare un favoloso Sushi, per poi dilettarvi in una passeggiata al vicino Ponte Milvio o a Corso Francia. Daruma Sushi è ritenuto dai romani come il migliore take away di sushi ed è aperto a pranzo ed a cena per assaggiare i piatti tipici giapponesi con un buon rapporto qualità/prezzo!

Newsletter