Il museo d’arte moderna a Roma: cosa aspettarsi

Rappresentazione del mandorlo di Van Gogh
2018-01-02 09:28:49

Il museo d’arte moderna a Roma: cosa aspettarsi

Il museo d’arte moderna a Roma: cosa aspettarsi

La GNAM, cioè la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea è stata inaugurata a Roma nel 1883 e custodisce al suo interno una fra le più grandi collezioni d’arte composta da 20.000 opere che comprendono non soltanto dipinti, ma anche disegni, sculture ed installazioni che rappresentano la testimonianza delle maggiori correnti artistiche susseguitesi dall’Ottocento fino ai giorni nostri. E’ certamente fra i musei romani di maggiore interesse.

La galleria nel dettaglio

L’edificio è composto da moltissime sale, ben 55, in cui sono raccolte opere di arte contemporanea italiana che contano più di 4400 lavori di scultura e pittura, e circa 13000 fra disegni e stampe appartenenti ad artisti, per lo più italiani, dei periodi dell’Ottocento e anche del Novecento.

Vi si trovano in esposizione fra la moltitudine di opere, alcuni lavori appartenenti a:

  • Canova: scultore e pittore italiano che viene considerato uno fra i massimi esponenti del Neoclassicismo;
  • Hayez: pittore italiano conosciuto per il suo famoso dipinto de “il Bacio”, esponente del romanticismo storico, realizza opere con messaggi nascosi;
  • Fattori: oltre ad essere un pittore fu anche un grande incisore italiano che si distinse fra i massimi esponenti appartenenti al movimento dei macchiaioli;
  • Segantini: grande pittore italiano appartenente al divisionismo;
  • Medardo Rosso: fu grande scultore dell’espressionismo italiano;
  • Rodin, Courbet, Van Gogh, Degas, e Monet: alcuni fra i più grandi artisti francesi;
  • Duchamp: viene considerato fra gli artisti più grandi del XX secolo e le sue opere vantano lavori di pittura e scultura;
  • Man Ray: appartenente alla corrente del dadaismo, è riconosciuto fra i più grandi fotografi, registi e pittori degli Stati Uniti;
  • Carrà: pittore italiano appartenente al futurismo che, negli anni, si dedico alla corrente metafisica;
  • Sironi: grandissimo pittore italiano fra le cui competenze figurano anche lavori di scultura, architettura, scenografia, grafica ed opere di illustrazione;
  • Morandi: viene considerato fra i maggiori incisori mondiali del nostro secolo, ma anche artefice di una pittura unica nel suo genere;
  • Tapies, Pollok, Hartung, Fautrier, Capogrossi, Burri, Fontana, Mastroianni, Arnaldo e Giò Pomodoro: grandi appartenenti all’espressionismo astratto americano che riguarda gli anni 50 e 60;
  • Schifano, Festa e Angeli: artisti del post-informale.

Si possono annoverare alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea anche la Raccolta Manzù e le case-museo H.C. Andersen, M. Praz, e Boncompagni-Ludovisi.

Informazioni varie

Il Museo di Arte Moderna a Roma si trova nelle vie Antonio Gramsci numero 71 e Viale delle Belle Arti numero 131.

Gli orari di apertura a disposizione del pubblico sono dal martedì alla domenica dalle 8:30 alle ore 19:30. Il museo osserva le chiusure il lunedì e nei giorni del 25 dicembre, 1 gennaio e 1 maggio; mentre il 24 ed il 31 dicembre è visitabile dalle ore 8:30 alle 18.

Tutte le prime domeniche del mese si potrà usufruire dell’ingresso gratuito.

Newsletter