Guida alla Roma sotterranea

Guida alla Roma sotterranea
2017-04-26 10:41:41

Guida alla Roma sotterranea

Guida alla Roma sotterranea

Il panorama di Roma è uno dei più noti al mondo con il suo inconfondibile Colosseo, il cupolone di San Pietro, l’Altare della Patria e tutti i suoi sette colli, ma c’è anche una Roma nascosta e sotterranea da scoprire, una Roma che si trova anche al di sotto degli scavi dei Fori Imperiali, una Roma misteriosa, ma altrettanto affascinante e autentica.

Prima di iniziare un tour sotterraneo è bene visitare presso il Museo della Civiltà romana all’Eur, il grande plastico della città capitolina ovvero la Forma Urbis Severiana, una ricostruzione della Roma antica tratta da una serie di lastre marmoree ritrovate nella Basilica dei Santi Cosma e Damiano. Il tour potrebbe partire propria dall’area dei Fori Imperiali e dal Colosseo: a pochi metri di distanza dal monumento si trova la Basilica di San Clemente, attraverso la quale si può accedere ai livelli inferiori ed entrare in un mondo pre-cristiano dove ammirare templi e resti di numerosi mitrei, altari dedicati al dio Mitra. Altri mitrei sono visitabili sotto Palazzo Barberini, accanto al Circo Massimo e in zona Aventino.

Altra tappa del tour sotterraneo a Roma è il Colle Celio dove si trova il Clivio di Scauro che da’ accesso ad uno scavo interessante, ricco di affreschi di epoca romana. Il sito archeologico è gestito da una cooperativa privata che si occupa anche del recupero delle domus rivenute nei sotterranei della Chiesa di SS. Giovanni e Paolo.
In prossimità del Battistero di San Giovanni in Laterano si trova l’ingresso per un percorso sotterraneo piuttosto lungo e storicamente interessante la cui visita, però, è solo possibile in piccoli gruppi organizzati e accompagnati dalla guida del posto. Le prenotazioni sono possibili anche attraverso il sito del Vaticano.

Le catacombe costituiscono uno dei must delle visite sotterranee a Roma, ma gli amanti dei percorsi alternativi devono rivolgersi ai sotterranei di San Crisogono e Santa Cecilia a Trastevere dal quale si accede all’Excubitorium, la caserma dei vigili del fuoco dell’antica Roma. Molto alternativa anche la visita agli scavi di Via Genovesi sotto le fondamenta di un collegio oppure la visita al misterioso Santuario Siriaco al Gianicolo.
Molti luoghi nascosti sono accessibili solo passando per proprietà private, condominii o garage per i quali è necessario chiedere il permesso come per esempio per poter visitare l’ipogeo di Via Livenza (Zona Porta Pia) o la Fonte di Anna Perenna in zona Parioli.

Il tour della Roma sotterranea è molto affascinante e particolarmente consigliata nelle calde giornate afose della capitale per trovare un po’ di refrigerio senza rinunciare ad una giornata di arte e cultura.

Newsletter